content-top-1
content-top-2
content-top-3
message
component

La piemontese Giulia Dagani in arte Giuliette e il toscano Marco Costa dopo aver colpito la giuria del Festival Internazionale della Musica Emergente e  vinto rispettivamente il premio Alfa Music e il premio come miglior interprete TMF 2013, approdano a The Voice convincendo anche i coach del talent di Rai Due.

Sul palco dello storico Piper Club di Roma durante la settima edizione del Tour Music Fest, la giuria presieduta dal maestro Mogol, ha scovato due grandi talenti, che hanno subito iniziato la propria carriera nel migliore dei modi.
Marco, infatti, prima di approdare al talent show ha iniziato a lavorare per la produzione del suo brano, avendo la grande occasione di ricevere un pezzo scritto da Daniele Fortunato e Francesco Gazze', quest'ultimo oramai docente degli Stage for Songwriter (le music immersion del Tour Music Fest dedicate ai cantautori che si svolgono ogni anno al CET di Mogol).
Giuliette, invece, che ha convinto con la sua performance i responsabili della casa discografica indipendente Alfa Music; Alessandro Guardia e Fabrizio Salvatore, prima di arrivare a The Voice si e' messa al lavoro per incidere il suo primo singolo.

I due giovani artisti che si sono presentati alla blind audition, passando alla fase successiva, hanno conquistato i telespettatori di The Voice. Infatti, Giuliette con il brano "Jungle Drum" ha fatto apprezzare le sue doti rock, ricevendo il giudizio favorevole di Piero Pelu', Raffaella Carra' e J-Ax, scegliendo quest'ultimo come suo coach, mentre Marco ha incantato la platea e i giudici del talent show con le sue caratteristiche soul - jazz, cantando il brano "Truble" dei Cold Play ed entrando a far parte del Team Pelu'.
L'espressione delle capacita' vocali dei due artisti li portera' molto lontano nel panorama della musica italiana ed internazionale.

Non ci resta che seguire The Voice su Rai Due e incrociare le dita per i nostri Marco e Giuliette.
In bocca al lupo!

 
Share.
content-bottom