content-top-1
content-top-2
content-top-3
message
component
Kismet: Report del Tour Internazionale

Siamo con i Kismet, band vincitrice del TMF 2011, che nel 2012 ha affrontato un'esperienza senza paragoni, il Tour Internazionale! Com'è stata l'esperienza "Tour"?
Il Tour britannico è stata un' esperienza a dir poco fantastica! I viaggi, gli spostamenti, le persone conosciute, i concerti. Eravamo immersi al 100% nella vita “on the road” che ogni musicista sogna di vivere...

com'è stato suonare di fronte il pubblico Europeo? e come ha reagito il pubblico?

Il pubblico britannico è un pubblico molto attento ed esigente, magari meno “caldo” di quello italiano, ma di sicuro con una cultura musicale più allenata all' ascolto, anche di realtà come la nostra e di tutte quelle band che vengono dall' underground.  Non racchiudono la musica in “etichette”. Non danno un nome a quello che fai. Lo ascoltano, indipendentemente che tu sia una band metal, indie, pop o cantautorale. Giudicano la sostanza più che la forma, cioè quello che trasmetti nella tua esibizione. E' stato un test che ci ha dato la consapevolezza che la nostra musica arriva all' ascoltatore. Questa è una sensazione bellissima!

Le reazioni?
In tanti anni che suoniamo insieme ormai riconosciamo quando colpiamo nel segno. Ecco...noi abbiamo colpito nel segno! E' stato fantastico ad ogni fine concerto vedere come sei stato apprezzato, come la gente è rimasta coinvolta dal nostro “spettacolo”...come sia rimasto veramente qualcosa all' ascoltatore. Per un musicista è impagabile!

Esperienza arena O2, che ricordo vi è rimasto impresso?
Sentire il pubblico che al secondo ritornello canta la tua canzone, le tue parole, credo resterà un ricordo indelebile. Alla fine suoni anche per questo.
Noi abbiamo sempre creduto in quello che facciamo, siamo i primi a crederci, perchè se non ci credi tu come puoi coinvolgere la gente? però l' esperienza dell' O2 ha aggiunto maggior consapevolezza a tutti noi, che non è presunzione. E' la consapevolezza di chi sa che se avrà ancora occasioni del genere le sfrutterà sempre, perchè tutti noi ci sentiamo pronti al “grande salto”.  Con le occasioni giuste  una band come noi può emergere e raggiungere un audience sempre più ampio.

Quanto pensate che sia importante per una band emergente suonare all'estero?

E' importante perchè completa. E' importante perchè ti scontri con modi e mondi diversi di vivere la musica. E' importante perchè se sei una “spugna” impari da queste realtà e arricchisci il tuo background. Per come è la realtà italiana a livello di gruppi cosiddetti “alternativi”, come il nostro, è fondamentale. Però poi pensi che “un gruppo come i Kismet” ha vinto un concorso importante come il TMF e ti fai delle domande. Siamo veramente da meno in Italia? Sinceramente no. Sarà che nelle difficoltà si tira fuori sempre il massimo, sarà la situazione, saranno tante cose, ma band nostrane che hanno “qualcosa da dire” ce ne sono. Tante. Il problema è semplicemente che noi tendiamo a ghettizzare tutto, e quindi creare il “tu ascolti questo” e sei così “tu ascolti quello” e sei cosà...manca una vera e propria educazione all'ascolto e al rispetto per un Arte così Nobile come è la musica.

Cosa vi sentite di dire al tour music fest e al suo sforzo per aver organizzato insieme la Da-Records il tour internazionale?

Ragazzi, ci avete dato l' opportunità della vita!!! Suonare all'O2 non capita tutti i giorni e forse a certi non capiterà mai. A noi è capitato. E non dimenticheremo mai che il tutto è iniziato in  un caldo pomeriggio di Giugno a Padova con queste parole: “Siete ASSOLUTAMENTE idonei!”. Da lì è partito il percorso che ci ha portato a Roma, conoscere persone splendide all'interno dello staff, suonare al Piper Club, trovare un'etichetta discografica come la DA RECORDS che ha creduto nelle nostre canzoni e con la quale stiamo cercando di farci conoscere anche all'estero...insomma grazie di cuore!

Che consiglio date a tutti gli artisti partecipanti al tour music fest?

Il consiglio più grande che possiamo dare è di viverlo come abbiamo fatto noi, che di base è come viviamo i Tour e i live singoli. Godetevi ogni momento, “rubate” esperienze anche a chi ne ha meno di voi e condividete la vostra. Divertitevi agli stage, imparate, sorridete.
Ma la cosa più importante è quando salite sul palco. Dovete essere “Affamati”!!!

Grazie ai Kismety per la loro energia! Quest'anno è il turno di Mirianne Mirage (Miglior Cantautrice TMF 2012)...vi terrmo aggiornati!

TOUR REPORT

DATES: N°8

CITIES REACHED and VENUES: The imperial @ Chorley, The Flyng Shuttle @ Bury, The Bobbin @ Lancaster, Wangies @ Manchester, Intrepid Fox @ Bloomsbury, roadhouse @ Birmingham, Dove & Raimbow @ Sheffield, Snooty Fox @ Wakefield, Patriot @Crumlin, o2 Arena @ London




 
Share.
content-bottom