content-top-1
content-top-2
content-top-3
message
component
I DJ diventano musicisti

I DJ diventano musicisti

Torna la rubrica dedicata ai DJ a cura di RemixMe! Oggi si parla dell'evoluzione di questa professionalità che si avvicina sempre di più alla composizione musicale e all'arte performativa. 

A scuola ci divertiamo molto, perché suoniamo sempre! Ahimè tanti musicisti trovano improprio che un Dj usi il verbo ‘suonare’ per dire che sta mixando dal vivo. Per ‘suonare’ si crede sia necessario saper utilizzare uno strumento tradizionale, come chitarra o pianoforte, mentre un disco semplicemente, gira. Come diceva la canzone: You spin me round round like a record.

Ma vogliamo fare un chiarimento. Negli ultimi 10 anni è cambiato molto nel mondo della musica elettronica, anzi, tutto, e un Dj molto spesso è anche un produttore che compone egli stesso la musica che suona, è musicista. In pochi, ormai, fanno solo girare i dischi o i cdj. I macchinari a disposizione sono tutti improntati sulla possibilità, giusto per citare le funzioni più semplici e diffuse, di modificare le tonalità dei suoni con dei filtri; tagliare e incollare pezzi di brani campionando qua e là.

Il verbo suonare è diventato a pieno titolo di uso del Dj, sopratutto da quando nel mercato è uscito il software Ableton Live. Inizialmente il pensato sopratutto per l’esibizione dal vivo, da qui il nome Live. Nel tempo questo software ha guadagnato complessità e versatilità senza mai diventare troppo ostico e complicato, come invece erano sempre stati i programmi per comporre musica da Dj come, Cubase e Nuendo.

Con Ableton è possibile creare la propria musica originale, campionare, sintetizzare suoni con i synth inclusi nella suite e scrivere su un sequencer una ritmica techno, come in questo esempio: http://www.remixme.it/creare_un_techno_kick_con_ableton_live/
ed anche controllare e suonare direttamente il software da un controller.

Puoi utilizzare un controller midi con Ableton Live, modificandone i controlli attraverso una mappatura personalizzata: http://www.remixme.it/ableton-live-midi-map/.

Inoltre con Push 2, il controller nativo della casa produttrice del software, progettato da Akai, puoi registrarti mentre suoni dal vivo, e in un secondo momento, andarti a rivedere il brano suonato, per correggerlo e migliorarlo. Puoi suonare in abbinamento ad una consolle tradizionale, composta da Cdj e mixer. Mandare la musica per accompagnare una cantante o aggiungere suoni, melodie e ritmiche ad un gruppo di strumentisti o con altri macchinari elettronici. Con la tecnologia Link, inclusa, puoi syncare più macchinari, come si vede in questo video: https://www.youtube.com/watch?v=q8F1OHMIPcE&list=PL0eh1MU0RyOuUAyTJ64DVACnAcSd9_uiZ&index=8&t=124s
Oppure puoi facilmente registrare una chitarra come si vede in questo video: https://www.youtube.com/watch?v=DHyqgw_qPdU&list=PL0eh1MU0RyOuUAyTJ64DVACnAcSd9_uiZ&index=11&t=8s

Per capire meglio come funziona il programma e come può introdurti alla composizione e alla produzione di musica elettronica puoi leggere l’articolo di presentazione della nuova versione 10 del software qui.

Buona visione e buona lettura!

 
Share.
content-bottom