content-top-1
content-top-2
content-top-3
message
component
Cosa c\'è da sapere prima di registrare un disco?

Cosa c'è da sapere prima di registrare un disco?

Il processo di produzione musicale è cambiato drasticamente negli ultimi anni, soprattutto per gli artisti indipendenti.

Da un lato, è più facile di quanto non lo sia mai stato registrare e pubblicare un album, dall'altro c'è molta più concorrenza, e devi lavorare veramente tanto per far ascoltare il tuo album fuori dalla cerchia dei tuoi amici.

Sia che ti stia preparando a lanciare il primo album, EP o singolo, ci sono un paio di cose fondamentali da tenere a mente. Anche se è un momento molto emozionante per te e per la tua band, bisogna considerare la promozione del disco e non preoccuparsi soltanto del lavoro in studio.
Negli anni abbiamo assistito a tanti errori comuni e abbiamo raccolto qui alcune delle lezioni più importanti da tenere a mente.

1. La registrazione è solo il primo passo

Con la tecnologia di oggi, chiunque voglia produrre un disco potrebbe farlo abbastanza velocemente e con un budget ridotto. Basta farsi prestare l'apparecchiatura da un amico, registrare le canzoni, caricarle su internet e il gioco è fatto - hai appena pubblicato il tuo primo album.

Purtroppo, molti artisti alle prime armi pensano che il lavoro sia finito qui. Magari scrivono qualche post su Facebook per annunciare un nuovo pezzo o il proprio ultimo album e i fermano lì, condannando il proprio lavoro a perdersi nel caos della rete.

Un comportamento del genere potrebbe essere accettabile nel momento in cui hai registrato solo per condividere la tua musica con gli amici. Ma se la tua intenzione è quella di vendere qualche copia e di promuovere quello che fai al di fuori dalla cerchia dei tuoi conoscenti, c'è molto altro da fare.
Diciamo subito che questo richiederà tempo, a volte anche un anno, ma se lavori nel modo giusto ne sarà valsa la pena.

Questo lavoro richiede tempo ed energia per distinguere il tuo album dall'ondata di nuova musica che viene rilasciata ogni giorno in rete. Ogni ora spesa nella promozione si rifletterà sulle cifre di vendita.

2. La registrazione non è il primo passo

C'è molto lavoro dietro la registrazione di un album e la maggior parte avviene prima di entrare in studio.

Un fattore chiave che separa le uscite di successo da un completo flop è la pianificazione. Come hai intenzione di convincere la gente che il tuo sia un ottimo lavoro? Dove stai registrando, e chi sta lavorando alla registrazione? Quanto ti costa e dove prendi i soldi?

Questi sono aspetti da considerare per primi. Se hai intenzione di prenotare un tour per promuovere l'uscita, o anche una singola data, dovresti iniziare a lavorare con i locali e, nel caso, anche con altre band con mesi di anticipo per assicurarti di rendere il concerto più interessante possibile.

Come hai intenzione di promuovere il tuo album dopo l'uscita? Cerca di pianificare tutta la tua strategia prima di andare in studio in modo da avere un percorso chiaro da seguire quando sarà il momento. Senza un'adeguata pianificazione finirai per pubblicare qualche post sui social e ti confonderai con una miriade di altri artisti e band che faranno esattamente come te.

3. La Pianificazione ti farà risparmiare

Gli studi di registrazione costano, e anche se non è una struttura importante, può essere un'esperienza molto faticosa e stressante. Organizzare il lavoro prime di entrare in studio ti farà risparmiare tempo e soldi.

Se hai anche un minimo di incertezza riguardo alle tue canzoni affronta questi problemi durante le prove, non in sede di registrazione. Il microfono è il tuo critico più severo e più onesto.

Spesso, gli errori che sembrano insignificanti durante un concerto possono diventare insormontabili in studio di registrazione, causando problemi che possono rovinare tutto il lavoro.

Alcuni errori sono impercettibili finché non si registra il brano in studio. Per questo è importante registrare una demo. Prima di registrare, infatti, potrebbe essere utile chiedere ad un amico o ad un piccolo studio indipendente di fare delle prove. Cosi facendo potrai ascoltare i tuoi brani registrati e risolvere eventuali problemi prima della registrazione definitiva.

4. Evita fretta e stress in studio

La registrazione richiede concentrazione ed impegno e spesso gli artisti emergenti questo non lo capiscono.

Pianificare il lavoro in studio è la prima cosa da fare. Se hai prenotato lo studio per due giorni sarebbe ragionevole registrare tutti i brani strumentali il primo giorno, per poi fare tutte le parti vocali e mixare il giorno successivo. Tuttavia, un piano come questo è la ricetta perfetta per il disastro.

Anche il gruppo più preparato può metterci un po' di tempo per trovare il suono perfetto. Hai mai provato a suonare un tuo brano sei volte senza fermarti perché dovevi rispettare gli orari dello studio? Ecco, questo può essere molto stressante e la fretta non produrrà certo la tua miglior performance.

Quando si registra è importante programmare delle pause per rilassarsi e ritrovare la concentrazione, anche se questo vuol dire prenotare lo studio per qualche giorno in più. il risultato che otterrai sarà sicuramente migliore.

5. Scegli bene la tua squadra

Ci sono tantissime persone coinvolte nella registrazione di un disco. Non ci sei solo tu e la tua band ma anche tecnici, musicisti, produttori e manager. Migliore sarà il tuo team migliore sarà il risultato che otterrai.

Scegli con attenzione il fonico. Chiedi allo studio qual'è il fonico migliore che hanno per il tuo modo di suonare, non accontentarti del tecnico che trovi lì quel giorno.

Anche se qualsiasi dipendente di uno studio di registrazione importante dovrebbe avere le competenze per rendere il suono in modo perfetto, non è detto che il suo stile si addica perfettamente al tuo.

Se sei un solista, ricorda che lavorare con bravi musicisti è fondamentale. Ti costerà sicuramente di più che prendere musicisti alle prime armi ma ti farà sicuramente ottenere un suono migliore rendendo il tuo lavoro di alto livello.

Un'ultima cosa, quando pubblichi un disco attiri l'attenzione del pubblico ed è importante che tu abbia già un'idea per il tuo prossimo lavoro per evitare che si dimentichino di te. Non è necessario pubblicare un album all'anno ma far passare 10 anni tra un disco e l'altro potrebbe rappresentare un problema.

Libera traduzione da blog.sonicbids.com

 
Share.
content-bottom