Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies
content-top-1
content-top-2
content-top-3
message
component
IL RACCONTO DELLA FINALE

La Finale della Nona edizione del Tour Music Fest ha riscosso un grande successo di pubblico e di critica. Un evento che ha visto esibirsi sul prestigioso palco del Piper Club di Roma alcuni dei migliori talenti della musica emergente Italiana. Atmosfera straordinaria, grandi ospiti, un VJ d’eccezione come Marco Maccarini e la presenza del grande Maestro Mogol hanno fatto il resto.

La Finale ha preso il via con il pre-serata, presentato dal nostro Pierpaolo Laconi, durante il quale, come ogni anno, si sono esibiti i vincitori della categoria Baby Singer, Musicisti, Musical Performer, Gruppi Vocali, Cover Band e alcuni artisti che si sono contraddistinti durante questo anno. 

La prima ad esibirsi sul palco è stata Alessia Boccuto, giovanissima artista vincitrice della categoria Baby Singer seguita dai vincitori della categoria Musicisti: Marius, il miglior bassista Tour Music Fest 2016, Alex Bacci miglior pianista, Drum and Groove miglior batterista ed Edoardo Tasco vincitore della categoria chitarristi.

Dopo i musicisti è toccato a Le Scat Noir, vincitrici della categoria Vocal Group e a Yuri Calisi, Best Musical Performer Tour Music Fest 2016.

La gara è cominciata con la Categoria Junior Singer che ha visto esibirsi tre giovani artiste, Giovanna Perna, Martina Di Marco ed Alice Mascritti. Le giovani cantanti hanno regalato al pubblico del Piper performance di altissimo livello per conquistare il titolo di Best Junior Singer 2016.

A concludere alla grande il pre-serata ci hanno pensato Mecò e il clan dei belli dentro, vincitori della categoria Cover Band.

La serata, è cominciata con l’ingresso del grande Marco Maccarini, famoso VJ che ormai da anni collabora con il Tour Music Fest, e della mitica TMF Band formata dal maestro Valter Sacripanti alla batteria, Davide Pieralisi alla chitarra, Andrea Rosatelli al basso e Simon Empler alla tastiera. La presenza della TMF band, che ha accompagnato le esibizioni di interpreti e cantautori, ha contribuito ad aumentare il livello di spettacolarità delle esibizioni e della serata in generale.

Da qui ha preso il via la gara vera e propria con le categorie Singer, Songwriter, Rapper ed Original Band alla presenza di una giuria d’eccezione guidata dal grande Maestro Mogol con il Direttore artistico Giampaolo Rosselli, la Sony, MTV New Generation, Fausto Donato di Universal, Antonio Vandoni di Radio Italia, Paolo Romani di EMI, Pietro D’Ottavio di Repubblica, Rusty Records e tante personalità del mondo della musica, della discografia e della stampa.

I Singer hanno dimostrato di essere all’altezza del prestigioso palco del Piper. Il primo ad esibirsi è stato il giovane Fabrizio Bolpagni con la bellissima Georgia on my mind, seguito da Alice Spinelli con Tutto quanto, Klem entine con Layla di Eric Clapton, Marzia Sestini con Heaven ed Anna Teresa Rubino con I’m changing.

I Songwriter hanno proposto generi diversi passando dalla musica pop/trap del giovane Vergo alle emozionanti note di Frank Polucci e Massimiliano Marchetti per finire con l’energia di LOV e Charlotte.

La categoria Rapper ha portato sul Palco del Piper modi diversi di intendere il genere. Coccino, Frabolo e i WTR hanno regalando al pubblico un assaggio del proprio modo di intendere il Rap, con stili diversi e tutti molto validi e apprezzati dal pubblico.

L’ultima categoria in gara è stata quella delle Original band. Ripensa_mente, The Ghibertins, Cara calma, Florio’s e i Pupi di Surfaro si sono sfidati fino all’ultima nota per conquistare il titolo di Best Original Band Tour Music Fest 2016 con tutta l’energia e la voglia che solo le band riescono a sprigionare sul palco.

La serata ha visto le esibizioni di ospiti straordinari come Chiara Dello Iacovo, Eman, Artù, Ada Reina, Alien Dee e i Random Clockwork che hanno contribuito a rendere unica la serata della Finale internazionale del Tour Music Fest.

Le premiazioni hanno riservato grandi emozioni al pubblico del Piper e agli artisti, non solo ai vincitori, a testimonianza del clima di amicizia, condivisione e amore per la musica che da sempre caratterizzano il Tour Music Fest.  

L’organizzazione del Tour Music Fest desidera ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questa meravigliosa serata di musica. Ringraziamo il maestro Mogol, il nostro direttore artistico Giampaolo Rosselli, Pietro d’Ottavio, presidente della giuria stampa, e tutti i nostri straordinari giurati che ci hanno accompagnato durante tutta la Nona edizione. Grazie al nostro VJ Marco Maccarini, agli ospiti e a tutti gli artisti che quest’anno hanno condiviso con noi i propri sogni.

Noi continuiamo a lavorare sempre con la stessa passione per migliorarci ancora ed offrire ai nostri artisti un’esperienza musicale sempre più intensa.

We love your music!

 
Share.
content-bottom