Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies
content-top-1
content-top-2
content-top-3
message
component
PREMIO DISCOGRAFIA RUSTY RECORDS: INTERVISTA A MASSIMILIANO MARCHETTI

Massimiliano Marchetti, giovane cantautore toscano, è il vincitore del premio Discografia Rusty Records del Tour Music Fest 2016. Questo riconoscimento porterà il suo brano ad essere distribuito in digitale su tutte le principali piattaforme musicali.

Una bella soddisfazione per l’artista che ha espresso tutta la sua gioia in questa intervista rilasciata dopo la Finale del 2 Dicembre scorso.

E’ stata una serata bellissima, piena di buona musica emergente. Cosa ha significato per te esibirti sul palco del Piper?

È  stato indubbiamente una delle esperienze più belle che abbia vissuto fino ad adesso, un palco energico, vibrante, eterno, considerando poi i mostri sacri che lo hanno calcato, è stato meraviglioso!

Che cosa significa per te questo premio?

 Una grande opportunità! Direi quasi più unica che rara, forse sarei riuscito prima o poi a far pubblicare il mio brano ma non certo dalla Rusty Records.

Cosa si prova ad arrivare in fondo al Tour Music Fest?

Una gratificazione unica! Voglio dire, arrivare tra i primi 5 cantautori, potersi esibire nello storico Piper club davanti a una giuria d'eccellenza musicale, presieduta dall'immenso Mogol, cioè davvero, ma cosa potevo chiedere di più!?

Ci racconteresti la tua esperienza all’interno del Tour Music Fest 2016?

L'esperienza, come già ho espresso in precedenza, è stata, senza se e senza ma, una delle migliori della mia vita, essere circondato da vera musica, artisti con cuori e anime immense e persone dello Staff gentili, cortesi e fidate, non ha veramente prezzo. Dalle fasi di selezione, passando per le semifinali al Jailbreak, fino ad arrivare alla Finale del Piper sempre e costantemente accompagnati da questi "angeli custodi" sempre pronti a metterti a tuo agio e farsi quattro risate insieme. In questo viaggio ci sono stati anche incontri e nuove forti amicizie, soprattutto fra i cantautori, gli interpreti e i rapper, questo vi fa capire quanto genuino e cristallino possa essere il tutto, ho passato gli ultimi due giorni a Roma circondato da persone piene di passione e amore per la musica e sinceramente non avrei potuto chieder di meglio.

Secondo te perché un artista dovrebbe partecipare al Tour Music Fest?

È il miglior contest di musica emergente in questo momento in Italia! Punto, non c'è nient'altro da aggiungere! Qui è la musica a vincere sempre!

C’è qualcuno che vuoi ringraziare per questo traguardo?

Mi sento di ringraziare per primo il mio coautore e grandissimo amico Marco Dianda, poi i miei genitori, per avermi compreso e assecondato nelle mie pazzie, i nuovi e vecchi amici che hanno creduto, sofferto e gioito con me, e per ultimo me stesso, per non essermi arreso, perché continuerò la mia strada, anche se la vita mi metterà davanti a prove sempre più difficili, non mi arrenderò mai! Grazie, davvero, a tutti voi del Tour Music Fest per tutto questo!

Ringraziamo Massimiliano e gli facciamo un grande in bocca al lupo per tutti i suoi progetti musicali futuri!

We love your music!

 
Share.
content-bottom