Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies
content-top-1
content-top-2
content-top-3
message
component
BEST MUSICAL PERFORMER 2016: INTERVISTA A YURI CALISI

Intervista a Yuri Calisi, giovane cantante e attore di Musical, che haest’anno ha vinto la categoria Musicl Performer del Tour Music Fest con un’interpretazione magistrale di Confrontation, brano tratto dall’opera Jekyll & Hyde.

Ecco le sue dichiarazioni dopo la conquista del grande traguardo:

E’ stata una serata bellissima, piena di buona musica emergente. Cosa ha significato per te esibirti sul palco del Piper?

Beh, cosa dire; esibirmi su un palco del genere e al cospetto di una giuria simile è stata un emozione unica! 

Che cosa significa per te questo premio?

È sicuramente l'inizio di un percorso, il raggiungimento sicuramente di un sogno dopo anni che provo ad arrivarci . Ora è il momento di "battere il ferro finchè è caldo" mi è stata data una visibilità non indifferente e devo usufruirne per andare oltre. 

Cosa si prova ad arrivare in fondo al Tour Music Fest?

È un sogno che si realizza, erano anni che ci provavo ma non ero ancora pronto, invece quest'anno con mia grandissima sorpresa sono riuscito a raggiungere la finale e a classificarmi primo nella mia categoria. Un traguardo enorme!

Ci racconteresti la tua esperienza all’interno del Tour Music Fest 2016?

Quest'anno è iniziato tutto un po’ per gioco , ho pensato: " Ok, io partecipo, poi se va.....va! , altrimenti "amen" almeno mi diverto". Ho superato la prima selezione a Frosinone, poi sono andato al Camp, mi sono molto divertito ed ho conosciuto molti artisti superlativi. Non mi sarei mai e poi mai aspettato si passare alla semifinale al Jailbreak. Quando mi hanno comunicato il passaggio alla Semifinale la gioia è stata enorme! Ho vinto scontrandomi con artisti veramente eccezionali e infine la finalissima come vincitore al Piper club, non potevo neanche crederci.

Secondo te perché un artista dovrebbe partecipare al Tour Music Fest?

In primo luogo, perché è un modo importante per crescere per un artista, dà la possibilità di confrontarsi e mettersi in gioco con altri artisti di altissimo livello. È davvero uno dei contest più seri e di grande portata che ci sia in Italia e in Europa. Uno staff eccezionale, una giuria fantastica e i premi sono davvero prestigiosi . senza contare poi l'emozione di esibirsi su di un palco come quello del Piper Club .

C’è qualcuno che vuoi ringraziare per questo traguardo?

Beh, in primo luogo tutto lo staff del Tour Music Fest, poi ovviamente il maestro Mogol, tutta la giuria e gli altri artisti partecipanti. Una menzione va anche al mio maestro Luca Velletri e alla scuola l”'Anfiteatro spettacolo” senza i quali non sarei potuto crescere e non avrei potuto raggiungere il livello di conoscenza del Musical che ho oggi.

Ringraziamo Yuri e gli auguriamo di raggiungere traguardi sempre più importanti per la sua carriera artistica.

We love your music!

 

 
Share.
content-bottom