Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, nel corso del loro normale utilizzo, si avvalgono di cookie utili a migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all'utilizzo del sito stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su qualsiasi elemento o proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa Cookie Policy
Accetto i cookies
content-top-1
content-top-2
content-top-3
message
component
L\'IMPORTANZA DI SAPER VALUTARE UNA CRITICA

L'IMPORTANZA DI SAPER VALUTARE UNA CRITICA

Le critiche sono molto importanti, soprattutto per un autore alle prime armi. Spesso però trovare la giusta critica - ed essere in grado di valutare ciò che è utile e ciò che non lo è - rappresenta la chiave per diventare grandi autori.

Noi del Tour Music Fest diamo molta importanza alla figura dell'autore sia all'interno del nostro festival che durante i Music Camp. Tra i nostri coach figurano autori di prim'ordine del panorama musicale italiano come Francesco Gazzè, autore dei testi di Max Gazzè ma anche di Renga, Nek e Carmen Consoli, e Roberto Casalino che scrive per artisti del calibro di Marco Mengoni, Giusy Ferreri e tanti altri.

Dal momento che questo lavoro si basa sulle opinioni, bisogna sapere quando fidarsi di un feedback. Di seguito ci sono tre domande da fare a te stesso per capire se i consigli che vi sono stati dati siano utili o meno.

1. Chi ve lo ha dato?

L'opinione dei parenti, aimè, non conta. Troppo spesso, infatti, chi ti conosce tende ad addolcire la propria opinione per non crearti un dispiacere. Se invece a commentare il tuo lavoro è un cantautore di successo con decenni di esperienza, che non ha nulla da perdere o guadagnare dandoti un consiglio, ascoltalo e fai tesoro delle sue parole.

Di solito si tende a chiedere un commento sul proprio lavoro a persone che già si conoscono e dalle quali ci si aspetta di ricevere feedback positivi. Se ti capita di pensare una cosa del genere, ricorda che le opinioni sono una cosa molto diversa rispetto ai semplici incoraggiamenti.

2. L'opinione di quella persona è attendibile?

Questa persona sa di cosa sta parlando? Lavora nel settore? Ascolta il genere di musica che scrivi? Se la risposta è si, allora la sua opinione va tenuta in considerazione.

Non c'è niente di sbagliato nel pagare la consulenza di un cantautore o di un discografico per farsi dare un feedback sul proprio lavoro. Basta essere sicuri che quella persona sia adatta a giudicare i tuoi testi. Il consiglio, in questi casi, è quello di ascoltare diverse persone prima di scegliere quella con cui instaurare una collaborazione stabile.

3. È buona critica?

Una buona critica dev'essere ben articolata e dettagliata. Se qualcuno dovesse commentare il tuo testo con un semplice :"Suona bene!" come fai ad essere certo che abbia ascoltato davvero la canzone e si sia concentrato sul messaggio che vuoi trasmettere? In questi casi non aver paura di essere insistente, chiedi cosa secondo lui non va bene, cosa è giusto e soprattutto quali sono le possibilità che questo testo crei un guadagno.

Una buona critica di solito dovrebbe essere qualcosa di molto simile a: "Mi piace la parte iniziale della canzone ma il ritornello avrebbe bisogno di un po' più di musicalità. Il secondo verso dell'ultima strofa non ha molto senso, cerca di sistemarlo. Lavorando su questi dettagli, penso che il tuo testo potrebbe avere buone possibilità sul mercato".

Se invece qualcuno ti dicesse semplicemente: "Ottimo lavoro!", saresti sicuramente contento, ma di certo questo non ti aiuterà a crescere.

Con questi semplici consigli è possibile distinguere una critica costruttiva da un commento inutile. Allo stesso modo, si dovrebbe riuscire a capire che un commento positivo, di cui sicuramente tutti abbiamo bisogno di tanto in tanto, non è un qualcosa su cui adagiarsi se ti importa davvero diventare un autore apprezzato.

Libera traduzione da blog.sonicbids.com

 
Share.
content-bottom